Prestiti on line

Prestiti on line: come funzionano

I prestiti on line sono una delle tante comodità apportate dalla rivoluzione informatica che caratterizza l’epoca attuale. Oggigiorno tramite internet è possibile gestire interamente un finanziamento, dalla sua richiesta all’erogazione e al pagamento delle rate mensili di rimborso. Inoltre, sul web è più semplice confrontare diversi tipi di prestiti on line personali, posto che banche e finanziarie rendono pubblici e facilmente consultabili tutti i parametri delle loro offerte di credito.

Richiedere un prestito on line fa risparmiare tempo e denaro, perché non è necessario alcun accesso allo sportello fisico e tutti gli oneri legati al finanziamento si presentano notevolmente ridotti. Difatti, banche tradizionali ed e-bank, gestendo le operazioni di credito tramite web, registrano una cospicua diminuzione nei costi strutturali, e questo si riflette con un risparmio di commissioni e spese in capo a quella parte della loro clientela che sceglie di operare unicamente on line. I prestiti on line hanno comunque la stessa natura e le stesse caratteristiche di quelli tradizionali, ma l’iter procedurale per il loro ottenimento si presenta più snello e veloce.

Come richiedere un prestito on line

Una volta individuata l’offerta di prestito più adatta a te, devi accedere al sito web della banca o della finanziaria e consultare l’area dello stesso riservata all’operatività on line. Come prima cosa, ti si presenterà un calcolatore che ti consentirà di conteggiare quanto capitale puoi ottenere in prestito data una certa rata mensile o, viceversa, qual è la rata mensile di rimborso di un dato capitale finanziato. L’uso di questo simulatore per i prestiti online  non comporta alcun obbligo di successiva richiesta del prestito, ma configura solo un conteggio approssimativo del costo dello stesso.

La domanda vera e propria del prestito la inoltrerai compilando l’apposito form, dove ti verranno richiesti i dati anagrafici e di residenza, i recapiti telefonici e email, copia di un documento d’identità valido e della Tessera Sanitaria Nazionale, con evidenza del codice fiscale. Oltre a questo, l’istituto di credito o la finanziaria richiederanno l’invio di altra documentazione che, generalmente, consiste in copia dell’ultima dichiarazione dei redditi (se presentata), delle ultime due buste paga o cedolini della pensione o, in alternativa, di qualsiasi altro documento atto a comprovare la percezione di un reddito periodico. Dopo un esame della tua situazione creditizia e reddituale, riceverai risposta in merito alla richiesta del finanziamento e, via mail, ti saranno inoltrate le istruzioni per completare la domanda.

A cosa prestare attenzione nella scelta di un prestito on line

Se hai deciso richiedere un prestito direttamente on line, devi tener presente che i parametri per confrontare le offerte dei vari finanziatori sono essenzialmente: TAN, TAEG, obbligatorietà o meno della sottoscrizione di una polizza assicurativa, misura delle penali per estinzione anticipata, oneri e commissioni.

Partendo da queste ultime due voci, possiamo già tranquillizzarti sul fatto che non rappresentano un peso rilevante nell’operazione di credito perché questa viene gestita interamente on line, mentre ricorda che, per legge, le penali per l’estinzione anticipata del finanziamento non possono superare l’1% dello stesso.

Le polizze assicurative a copertura del credito vengono richieste sempre più spesso come condizione necessaria per l’ottenimento del prestito; la loro obbligatorietà o meno però dipende dalle decisioni interne del finanziatore, quindi devi accertartene leggendo l’informativa sulle condizioni di prestito che puoi consultare e scaricare dal sito web della banca o della finanziaria.

TAN e TAEG rappresentano, rispettivamente, la misura degli interessi passivi che verranno calcolati sul finanziamento e il costo complessivo dello stesso. Per selezionare l’offerta di prestito più conveniente, il tasso al quale far riferimento è il TAEG.